Indovinate chi ha vinto l’oscar degli Influencer?

kim kardashian

A vincere il primo premio, creato dal Council of Fashion Designers of America, è stata la socialissima Kim Kardashian per il suo ruolo di influencer

Dopo anni a chiederci chi sono gli influencer e che ruolo hanno all’interno della nostra società, ma soprattutto se gli è riconosciuto un ruolo, ora il fenomeno social della discordia sembra aver trovato – e averci dato – una risposta definitiva. Nel mondo virtuale, averne una concreta non è mica cosa da poco!

Gli influencer non hanno più – come forse nel primo stadio embrionale di questa figura – solo un tipo di presa emotiva sulle masse: non si limitano più a influenzarle, per l’appunto. Questo tipo di personaggi si è evoluto e ora ha un vero e proprio potere commerciale. Più popolarità si acquista sulle piattaforme e community come Instagram, Twitter, Facebook e Snapchat, più i guadagni e le tasche di questi lavoratori virtuali si gonfiano.

Il premio

A dimostrare l’importanza del fenomeno, il 10 maggio su Instagram è stata incoronata Kim Kardashian regina della categoria dal Council of Fashion Designers of America. Non si tratta di uno scherzo: il prossimo 4 giugno si terrà la prima edizione degli Influencer Award. L’idea è stata partorita dal fashion designer Tommy Hilfiger che ha affermato: «Penso che dovremmo riconoscere agli influencer il modo in cui hanno cambiato l’industria della moda». Quindi perché non premiarne il massimo esponente?

Ma perché proprio Kim Kardashian?

La risposta è semplice quanto plausibile: non solo ha cambiato il modo in cui i brand vengono presentati sulle piattaforme social; le sue amicizie con gli stilisti più influenti, l’hanno elevata a brand ambassador; condivide istanti di vita in continuazione; è protagonista con tutta la famiglia del reality show Keeping up with the Kardashians; ogni due per tre è in mezzo a uno scandalo social che sia una foto photoshoppata grossolanamente o un battibecco con qualche altra diva. Il suo profilo è in continuo cambiamento e anche dopo periodi di stop, riesce a ingaggiare i fan senza il minimo sforzo.