Frozen 2 sarà un inno al mondo LGBT

elsa frozen

La biondissima principessa Elsa di Frozen, nel sequel dell'amatissimo cartone animato, si potrebbe innamorasse di una donna

L’amore tra donne c’è, esiste, perché quindi non sdoganarlo? Walt Disney aveva già suscitato scalpore ai tempi di Alla ricerca di Dory, dove aveva affrontato il tema della famiglia “arcobaleno” con non una ma ben due mamme. All’epoca se n’era fatto un caso di stato. Dal Parco Oceanografico stavolta, però, si passa ai castelli.

La Disney ha così aperto le porte a tematiche LGBT nei propri lungometraggi, ma non solo. Ha introdotto a poco a poco sempre più principesse diverse tra loro per colore di pelle, abiti, tagli di capelli e attitudine nei confronti della vita e delle sfide che si presentavano lungo il loro cammino. Ora è il turno della chioma argentata e del castello di ghiaccio più amato dai piccoli: nel sequel di Frozen, potrebbe esserci un’importante novità a detta della stessa sceneggiatrice Jennifer Lee.

Durante un’intervista per l’Huffington Post infatti, ha spiegato che la protagonista del cartone, Elsa per l’appunto, potrebbe innamorarsi non di un principe – come tutti si aspettano – ma di una lei: «Stiamo affrontando il tema, ne stiamo parlando e siamo consapevoli di tutti questi aspetti. Sarà la stessa Elsa a dirmi dove condurla». 

La sessualità della principessa Elsa non è affatto un fulmine a ciel sereno. Già dal 2013, anno d’uscita del cartoon, in molti videro nel testo della canzone Let It Go – vincitrice dell’Oscar –  una sorta di coming out più o meno velato:

«Non è un difetto, è una virtù, non la fermerò mai più. D’ora in poi troverò la mia vera identità»

cantava Elsa nell’iconica scena della costruzione del suo castello in cima alla montagna – la parte preferita del film – ma ha pure scatenato i social con tanto di hashtag #GiveElsaAGirlfriend. Non solo, anche tra i membri del cast si è acceso il dibattito.  La stessa doppiatrice di Elsa, Idina Menzel, ha affermato: «Sono molto emozionata che questo dibattito sia avvenendo. Non posso promettere nulla, ma nel profondo sono davvero felice che le persone ne parlino e dei giovani che hanno difficoltà ad accettarsi mi scrivano riconoscendosi». 

Per scoprire se l’happy ending di Elsa avrà ciglia da cerbiatto e lunghi capelli, dovremo aspettare la fine del 2019, anno in cui Frozen 2 uscirà nelle sale.