Ecco perché Demi Lovato è stata ricoverata

demi lovato

La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, nonostante i precedenti: la cantante americana Demi Lovato è stata ricoverata in ospedale

Due giorni possono cambiare tutto.

Solo due giorni fa, Demi Lovato (25 anni) aveva twittato un post che faceva presagire solo una continuazione positiva per la carriera della cantante americana: si trovava infatti in uno studio di registrazione nella città di Los Angeles per lavorare al nuovo album e, in particolare, a un singolo di cui sembrava andare particolarmente fiera.

Ed eccoci arrivati a quelle famose 48 ore che sì, hanno effettivamente cambiato tutto.

Demi infatti è stata ricoverata d’urgenza all’ospedale di Los Angeles – poco prima di mezzogiorno – per quella che sembra essere stata identificata, secondo quanto riportato dai media locali, come un’overdose da eroina.  La polizia della città degli angeli ha ricevuto una chiamata d’emergenza proveniente da un edificio situato sulle colline dorate di Hollywood ma, a parte questo dettaglio, non si conosce la causa effettiva del ricovero: non sono state sequestrate droghe e, quindi, si tratterebbe di un farmaco.

Tmz riporta che secondo il portavoce di Demi, la cantante si starebbe “riprendendo”, senza però specificare quale tipo di farmaco abbia messo a rischio avrebbe rifiutato di dire quale tipologia di farmaco avrebbe indotto l’overdose.

«Demi è sveglia e con accanto la sua famiglia, che vuole ringraziare tutti per l’amore, le preghiere e il sostegno. Alcune delle informazioni riportate non sono corrette. Chiedono rispettosamente privacy e di evitare speculazioni, poiché la sua salute e il suo recupero sono la cosa più importante in questo momento» si legge in una nota diffusa.

Il passato di Demi è segnato da frequenti ricadute, periodi in rehab e lotte continue dalle dipendenze come alcool e droghe. La stessa artista aveva raccontato nel singolo “sober” i sei anni lontana da questi vizi. Nel 2012 aveva persino realizzato un documentario per MTV, parlando delle sulle sue esperienze a riguardo. L’ex stellina Disney ci è ricaduta e per lei la fine del tunnel sembra essere ancora lontana.