Anche Lady Gaga avrà la sua linea di cosmetici?

lady gaga

Dopo il profumo "Fame", lanciato sul mercato qualche anno fa, si mormora che anche Lady Gaga abbia creato una propria linea beauty

Nonostante non ci siano conferme ufficiali, nemmeno dalla diretta interessata, sul web la danno già come notizia certa, altro che rumor! Lady Gaga sarebbe alle prese con il lancio del suo marchio di bellezza: una linea cosmetica a tutto tondo che non si concentrerà solo su prodotti per make-up, ma anche skincare e profumi.

Haus Beauty sarebbe il nome della linea cosmetica, già depositato e registrato in maniera del tutto segreta. Nonostante questo tentativo di insabbiare l’operazione, la cantante ha iniziato a spargere indizi, stile molliche di pane, sui suoi account social. Ai fan non è certo sfuggito tra un hashtag qui e uno lì, le diciture #haus #hausbeauty.

Lady Gaga non è la prima beauty imprenditrice che di recente ha puntato a far breccia in questo preciso settore di mercato. Vediamo chi, armata di pennello e phard, si è lanciata nell’avventura.

Gwen Stefani avrebbe la sua P8NT (paint): una collezione completa, dal make-up ai prodotti per capelli. Tutto, all inclusive.

Rosie Huntington-Whiteley invece ha già annunciato su Instagram il suo marchio Rose Inc., una collezione make-up nata da poche settimane. La modella in passato aveva già avuto a che fare con il mondo beauty grazie alla sua prima linea-collaborazione Rosie for Autograph venduta in esclusiva da Marks & Spencer.

Ad aprile Jennifer Lopez ha annunciato l’arrivo di quella che, più che essere una linea make-up, è un collaborazione con Inglot Cosmetics, incentrata sulle polveri glow illuminanti.

Prima di loro, ormai veterane nel campo, abbiamo star del calibro di: Jessica Alba, Gwyneth Paltrow, Madonna, Drew Barrymore. A queste, recentemente si sono aggiunte Rihanna, Kylie Jenner e Kim Kardashian. Hollywood e le celebrities, indipendentemente dal settore di provenienza, sembrano non saper resistere alla tentazione della bellezza e con essa, alla creazione e produzione di mezzi  – o prodotti per l’appunto – in grado di “procurarla” o mantenerla.