Il lato oscuro (nero) del detox!

detox carbone

Ci sono mille modi e mille ingredienti per preparare un'ottima bevanda detox o disintossicante. Avete mai provato a usare il carbone vegetale?

Tra spremute di cavolo nero, barbabietola, caffè alla curcuma e chi ne ha più ne metta, dal cilindro degli ingredienti salutari spunta un nuovo membro del team bevande disintossicanti: il carbone attivato. Se prima i salutisti di tutto il mondo – una volta scoperta la tendenza dilagante – si limitavano a instagrammare cibi dalla particolare colorazione total black, ora invece se lo bevono. Esatto, il carbone è l’ultima tendenza in fatto di bevande detox.

Il lato oscuro del detox

Ma facciamo un attimo di chiarezza. Cosa si intende per carbone attivato? Il carbone è è attivato quando, dopo esser stato scaldato con un gas, subisce un aumento in fatto di volume, risultando non solo poroso ma anche in grado di assorbirsi più velocemente. Una volta ingerito, il carbone svolge la funzione di impresa di pulizie del nostra corpo eliminando tossine e sostanze dannose.

Un vecchio rimedio

Nessuna tendenza nasce dal nulla, anzi. L’impiego del carbone nella salute ha origini storiche e precisamente veniva utilizzato negli ospedali per curare le overdose e gli avvelenamenti. In epoca moderna, invece, è stato riscoperto come sbiancante per denti e portatore di sollievo per problemi legati a digestione, gonfiori e iperacidità. Nell’epoca di IG grazie alla particolare colorazione, la polvere nera ha iniziato a comparire in pane, pizza per poi finire mescolata in bevande depurative a base di acqua, limone ed altri agenti detox come ginseng, zucchero di canna, curcuma o miele.

Attenzione!

Anche se Gwyneth Paltrow, Kim Kardashian ed altre star ne elogiano i benefici, bisogna fare particolarmente attenzione in quanto le sue proprietà benefiche potrebbero interferire con l’assunzione di alcuni medicinali, limitandone l’efficacia. Altro punto da tenere bene a mente è il fatto che assorbe l’acqua del corpo e quindi può procurare disidratazione e stitichezza.

Prima di decidere di gettarti in questa healthy-mania, chiedi consiglio a un medico o limitati a un periodo di prova.