Ecco perché Shakira ha interrotto il tour mondiale

shakira

Shakira ha dovuto, a malincuore, interrompere "El Dorado World Tour" posticipando anche la data italiana del 3 dicembre a Milano. Scopriamo perché!

La data italiana prevista dall’El Dorado World Tour 2018 di Shakira, il 3 dicembre al Mediolanum Forum di Assago (Milano), è stata posticipa al 2018. Questo non a causa di una “pazzia” dell’ultimo minuto ma perché gliel’hanno consigliato i medici. Shakira infatti dovrebbe lasciare a riposo le corde vocali per evitare di danneggiare la voce in modo permanente.

«Mi fa molto male non poter cantare questo mese e mi spiace soprattutto per coloro che hanno fatto l’impossibile per ottenere i biglietti» scrive sui social.

Non disperate cari fan: i biglietti per il concerto del 3 dicembre 2017 ad Assago non andranno persi ma sarà possibili utilizzarli per la nuova data prescelta che verrà annunciata nei prossimi giorni.

Su Facebook Shakira ha ringraziato i fan per la comprensione e l’affetto mostratole:

«Grazie ai miei fan di tutto il mondo per la loro comprensione e lealtà, per i loro messaggi d’amore e per accompagnarmi con le loro preghiere. Spero di poter superare questa dura prova e tornare il prima possibile per sentire la mia voce insieme a voi. Vi amo molto e ricorderò sempre la vostra amicizia e il vostro amore».

Cos’è l’emorragia alle corde vocali

L’emorragia alle corde vocali avviene quando un vaso sanguigno che percorre le corde si rompe, facendo fuoriuscire del sangue. Questo danneggia fino a impedire le vibrazioni delle corde e in genere causa disfonia ovvero un disturbo nell’emissione della voce.

L’emorragia delle corde vocali avviene tipicamente in seguito a un uso scorretto della voce o quando la si usa eccessivamente. Il sintomo più comune è un repentino cambio della stessa che può diventare rauca, bassa o addirittura scomparire. Tendenzialmente questo tipo di problema colpisce chi usa molto la voce, come cantanti, insegnanti, conferenzieri, speaker radiofonici o conduttori televisivi. Se i sintomi vengono ignorati o non è correttamente diagnosticata, l’emorragia può portare anche alla perdita della voce mentre le ferite sulle corde vocali possono portare a raucedine cronica e alla perdita del range vocale.

L’unico modo per curare questo problema è attraverso l’assoluto riposo della voce. Non vuol dire parlare di meno. Significa non parlare proprio, neanche sussurrando. In casi rari si interviene chirurgicamente per rimuovere il sangue.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Elisa: ho rischiato di non poter cantare più